Madonna è stata assolta dalle accuse di plagio per “Vogue”

Madonna esce vincitrice dalla causa per plagio che le era stata mossa dalla VGM per la sua celebre Vogue. Il Distretto della California non ha riscontrato somiglianze significative.
Buone notizie per la Regina del Pop (sebbene in molte stiano cercando, inutilmente, di spodestarla dal podio). Dopo l’accusa per plagio che è stata mossa a Madonna lo scorso anno per la celeberrima “Vogue“, dall’etichetta discografica VMG, la cantante è stata finalmente assolta dal Distretto della California. Secondo la VMG che ha sottoposto l’accusa dopo 22 anni dalla pubblicazione della canzone, avvenuta nel 1990, gli archi e i fiati del brano sarebbero stati ripresi da Love Break del 1977. La causa di questo lungo ritardo nel muovere l’azione, secondo la VMG, sono stati i miglioramenti tecnologici che hanno permesso di avere le prove del plagio.
Visti i risultati dell’azione legale, però, sembrerebbe proprio che anche la tecnologia di oggi non sia sufficiente. Di seguito la pronuncia della Corte:
“Dopo aver ascoltato le registrazioni sonore dei Chicago Bus Stop, Love Break, e Vogue, il Tribunale constata che nessuno troverebbe prove di samples campionati qualitativamente o quantitativamente significativi per quanto riguarda un lavoro illegale, né potrebbero riconoscere la loro appropriazion. La Corte constata che una campionatura di Horn Hit è minima o banale”
Posta un commento