Madonna immobiliarista fortunata: a Londra schizza il prezzo delle sue 6 case

Quando la pop star era sposata con Guy Ritchie ha acquistato sei appartamenti a Marylebone, la zona dove il valore degli immobili è cresciuto di un incredibile +17,4% negli ultimi dodici mesi, superando tutte le altre zone della costosissima metropoli. Dai 13 milioni di sterline iniziali ora è arrivata a 20 milioni
E' il quartiere di Londra con il più alto incremento nel prezzo delle case nel 2013: un incredibile +17,4 per cento nel corso degli ultimi dodici mesi. E tra quelli che ne traggono beneficio c'è un personaggio parecchio famoso: Madonna, che ci ha vissuto dal 2000 al 2007 quando era sposata con il regista cinematografico inglese Guy Ritchie (quello dei film su Sherlock Holmes, per intendersi). La coppia da allora ha divorziato, ma la cantante ha acquistato poco per volta un piccolo e fruttuoso portafoglio immobiliare nella zona: sei proprietà, il cui prezzo, dal 2007, quando il valore delle case a Londra aveva raggiunto l'apice, subito prima della grande crisi finanziaria mondiale, è salito vertiginosamente di un clamoroso 40 per cento. Due casette adiacenti che la show-woman italoamericana comprò per un totale di 13 milioni di sterline valgono dunque adesso quasi 20 milioni di sterline (22 milioni di euro).
L'aumento del valore degli immobili a Marylebone supera quello già da record di tutta Londra nel suo complesso, che è stato dell'11,4 per cento nell'anno che sta per concludersi. A cosa deve il suo successo il quartiere di Madonna? A un insieme di ragioni, spiegano gli esperti interpellati oggi dal Times. Una è che è centralissimo: pochi isolati a piedi, letteralmente cinque minuti, da Oxford street, una delle grandi strade dello shopping, e praticamente si può raggiungere con una passeggiata Piccadilly Circus, il cuore della metropoli. Ma al tempo stesso è
un'area meno costosa di Chelsea, South Kensington o Belgravia, i quartieri super posh della capitale, quindi permette di fare un (relativamente) buon investimento: compri a poco, si fa per dire, e vedi volare il tuo mattone verso l'alto. Infine, Marylebone ha l'atmosfera di un "villaggio", proprio così, "village", lo chiamano i suoi abitanti, in virtù di una stradina centrale costellata di ristorantini, caffè, botteghe, in verità tutti carissimi, anche se non cari come a Bond street. E un "farmers market", un mercatino di prodotti alimentari portati dagli agricoltori, dal produttore al consumatore, aggiunge un tocco paesano a una via che in realtà è elegantissima e upper class. Ma con un'aria vagamente più casual, meno strafottente, degli altri quartieri ricchi di Londra, e per questo piace di più.
Quali che siano le ragioni, Madonna ha dimostrato una volta di più di avere buon fiuto negli affari. A meno che, in questo caso, a farle capire il valore di Marylebone rispetto ad altre zone di Londra non fosse stato suo marito Guy Ritchie.
Posta un commento