James Franco al Festival di Venezia 2014: Quando il cinema incontra Faulkner

James Franco presenterà al prossimo Festival del cinema di Venezia un progetto a dir poco ambizioso: l’ adattamento cinematografico de “L’urlo e il Furore”, uno dei più affascinanti e complessi romanzi di William Faulkner.
Ci sono voluti anni prima che qualcuno trovasse il coraggio di confrontarsi con quel gigante della letteratura americana che è William Faulkner. C’è voluto James Franco, unico attore della sua generazione a conservare quel pizzico di insana follia e di venerazione assoluta per il genio letterario del Mississipi, per portare sul grande schermo “L’urlo e il Furore”, uno dei più bei romanzi mai pubblicati in America, e farlo concorrere al prossimo Festival di Venezia. Una vera e propria impresa, perché William Faulkner è notoriamente uno dei più difficili autori da adattare per il cinema: i suoi romanzi sono un susseguirsi di flussi di coscienza, di narrazioni elaborate da punti di vista multipli e di salti temporali nella cronologia del racconto. L’epopea della famiglia Compson narrata nel romanzo fà da specchio alla società americana del vecchio Sud all’alba della grande depressione: pensieri, immagini e ricordi dei personaggi sono affidati a irrefrenabili monologhi interiori. Come se mettere in scena il romanzo non fosse abbastanza difficile, James Franco ha ben pensato di riservarsi il ruolo di Benji, il 33enne membro della famiglia disabile, quasi del tutto incapace di parlare. Ma il vero colpo è un altro: svestiti gli elegantissimi abiti di Don Draper, Jon Hamm, protagonista di Mad Men, sarà il capofamiglia dei Compson e potrebbe essere una delle stelle più luminose sul red carpet del Lido.
http://www.melty.it/james-franco-al-festival-di-venezia-2014-quando-il-cinema-incontra-faulkner-a130301.html
Posta un commento