Ferragosto senza tormentone (ma si sentono solo Coldplay)

Com'è ormai noto perfino negli ambienti musicali, quest'anno il tormentone non è spuntato, e molti altri tormentoni non musicali già tipici dell'estate - tipo folle in spiaggia, bel tempo, allegria - si sono ammosciati, travolti dalle brutte notizie dall'Iraq o dall'Ucraina, o dalla morte del povero giornalista Simone Camilli, che ci riportano a una realtà che ci piacerebbe metter da parte. Ma non si può.
Siamo gli unici a festeggiare Ferragosto, noi italiani, grazie all'Imperatore Augusto. Inventa una cosa divertente, e dura 2032 anni... ma questa volta la vedo bassa, e ho lasciato passare la giornata senza farvi degli auguri. 
Gli auguri arrivano ora, per una buona serata, ma servano da domani in avanti, a tutti voi che mi leggete. Grazie per farmi compagnia.  
Il tormentone, dunque,  non c'è. Ma si sente molto anche senza volerlo, in giro e sulle spiagge, "A Sky full of Stars" dei Coldplay con la marmitta modificata da Avicii.  
Dunque, abbiamo inaugurato la novità del tormentone nella stagione senza tormentone.

MARINELLA VENEGONI
Posta un commento