XL Recordings, 25 anni in un box set con Radiohead, Adele, White Stripes e altri

Fondata in Gran Bretagna nel 1989 da Richard Russell, Tim Palmer e Nick Halkes come controllata del gruppo della Beggars Banquet Records orientata alla dance, la XL Recordings in venticinque anni di attività ha saputo affermarsi come la indie più potente e autorevole sul mercato mondiale, pubblicando tanto album campioni d'incassi - come il celebratissimo "21" di Adele - individuati come i salvatori della perennemente in crisi industria discografica, quanto titoli forse non così fortunati nelle classifiche ma considerati da pubblico e addetti ai lavori pietre miliari del rock contemporaneo, come ad esempio "Music for the jilted generation" dei Prodigy, "De Stijl" e "Elephant" dei White Stripes, gli ultimi due album in studio dei Radiohead - "In rainbows" e "The king of limbs" - e la più recente prova in studio dei Sigur Ros, "Kveikur".
Per festeggiare la ricorrenza, l'etichetta ha deciso di distribuire sui mercati un cofanetto celebrativo che raccoglie il meglio passato in due decenni e mezzo dal proprio roster: il box set, battezzato "Pay close attention", raggiungerà i mercati il 26 agosto sia nella versione in vinile - composta da quattro 33 giri - che in quella più moderna (ma pur sempre "fisica") comprendente due CD e un DVD (contenente dieci video, e presente anche nella versione in vinile), e in versione completamente digitale. Il contenuto, identico nelle due versioni, prevede 33 brani di altrettanti artisti o gruppi negli anni messi sotto contratto dalla label.
“La XL Recordings è un ambiente collaborativo, e molte persone hanno contribuito alla sua evoluzione. E’ stato Liam Howlett dei Prodigy nella canzone 'Out of space', nella quale campiona le parole 'pay close attention' di Kool Keith degli Ultramagnetic MC’s, a fornire il template di tutto. E se è vero che la XL non ha mai avuto proprietari 'esterni', Gil Scott-Heron mi ha invitato a non considerarci mai 'indipendenti', perché tutto è interconnesso", ha scritto Russell nelle note di copertina: "La prima parte di questa compilation rappresenta le radici della XL: musica underground, creata per i DJ. Queste radici stanno ancora crescendo. La seconda parte presenta invece alcuni dei più originali talenti che hanno portato l’idea di questa etichetta molto oltre ciò che avevamo immaginato. Non c’è un genere che unifica il tutto, ma spero che il filo rosso dell’originalità sia piuttosto chiaro. La musica da rave per la quale siamo stati inizialmente conosciuti si definiva 'hardcore': lo spirito continua. Grazie mille a tutti i DJ, quindi. E ai negozi di dischi, ai giornalisti e ovviamente ai raver”.
Contestualmente, sul (rinnovato) sito della XL sono stati pubblicati brevi documentari con filmati di esibizioni dal vivo, in studio, e di interviste degli artisti presenti della raccolta.
Ecco, di seguito, la tracklist di "Pay close attention":

Disco 1:
01. SL2 – DJs Take Control
02. The Prodigy – Out Of Space
03. Awesome 3 – Don’t Go (Kicks Like A Mule Mix)
04. Liquid – Sweet Harmony
05. Jonny L – Piper
06. Roy Davis Jr. featuring Peven Everett – Gabriel (Live Garage Version)
07. Dem 2 – Destiny
08. Nu-Birth – Anytime
09. Basement Jaxx – Jump N’Shout
10. Dizzee Rascal – I Luv U
11. Wiley – Igloo
12. Various Production – Hater
13. Giggs – Talkin The Hardest
14. SBTRKT – Wildfire (featuring Little Dragon)
15. Jamie xx – All Under One Roof Raving

Disco 2:
01. The Prodigy – Firestarter
02. Peaches – Fuck The Pain Away
03. The White Stripes – Seven Nation Army
04. Devendra Banhart – I Feel Just Like A Child
05. Ratatat – Seventeen Years
06. M.I.A. – Paper Planes
07. Thom Yorke – The Eraser
08. Gil Scott-Heron – New York Is Killing Me
09. Radiohead – Weird Fishes / Arpeggi
10. Tyler, The Creator – Yonkers
11. The Horrors – Sea Within A Sea
12. Jai Paul – BTSTU (demo)
13. Bobby Womack – Please Forgive My Heart
14. The xx – Angels
15. Sampha – Too Much
16. Vampire Weekend – Step
17. King Krule – Easy Easy
18. Adele – Rolling In The Deep

DVD:
Prodigy – Firestarter (di Walter Stern)
Basement Jaxx – Where’s Your Head At (di Traktor)
The White Stripes – Fell In Love With A Girl (di Michel Gondry)
Dizzee Rascal – Fix Up, Look Sharp (di Ruben Fleischer)
M.I.A – BirdFlu (di M.I.A)
Vampire Weekend – A-Punk (di Hammer and Tongs)
Radiohead – Lotus Flower (di Garth Jennings)
Gil Scott-Heron – I’m New Here (di Jane Pollard)
Tyler, The Creator – Yonkers (di Tyler, The Creator)
ADELE – Someone Like You (Live dai Brit Awards del 2011)
http://www.rockol.it/news-620637/xl-recordings-box-set-pay-close-attention-tracklist
Posta un commento