Trapelano in rete cinque film Sony, il leak forse collegato ai Nord Coreani

La settimana scorsa la Sony Pictures è stata colpita da un terribile attacco hacker che ha paralizzato gli uffici della compagnia a Los Angeles, New York e nel resto del mondo per due giorni. Le indagini per chiarire cosa è accaduto (e chi ci sia dietro all’organizzazione soprannominatasi “Guardiani della Pace”) sono ancora in corso, ma nel frattempo sembra che gli hacker abbiano colpito nuovamente pubblicando online diversi film della major.
Il primo a uscire in rete, tre settimane prima della release nei cinema americani, è stato Annie, ma oggi Torrent Freak segnala che sono disponibili copie degli screener di Fury (uscito a metà ottobre negli USA), Mr. Turner, Still Alice (entrambi in uscita a fine mese) e To Write Love on Her Arms (in uscita a marzo 2015). Apparentemente un portavoce dell’organizzazione ha mandato una email alla stampa rivendicando la paternità del leak – anche se non è ancora stata confermata l’autorevolezza di tale fonte. Il giorno prima un sito controllato dal governo della Corea del Nord ha minacciato di “Punire” i realizzatori della commedia The Interview – nella quale Seth Rogen e James Franco devono uccidere il dittatore Kim Jong-Un – e gli investigatori non escludono che dietro agli attacchi hacker possa esserci proprio il governo nordcoreano.
I film trapelati in rete per ora sono cinque, ma è possibile che il leak si estenda ad altri titoli o ulteriore materiale nelle prossime settimane. Stando a quanto riporta TorrentFreak, Fury è stato scaricato da 880mila persone negli ultimi due giorni. Annie è stato scaricato solo da 184mila persone, l’idea è che un leak così anticipato del musical non avrà un grande impatto sugli incassi perché il target del film – principalmente famiglie – tende a non scaricare illegalmente.
http://www.badtaste.it/2014/11/30/trapelano-in-rete-film-sony-leak-forse-collegato-nord-coreani/107440/
Posta un commento