Jamie Bell: «Sono quello di sempre»

L’attore non si è abituato ai lustrini di Hollywood: si considera ancora un «ragazzo di Billingham».
Jamie Bell ha trovato il successo a soli 13 anni, quando ottenne la parte del protagonista in «Billy Elliot». Da allora ha avuto la fortuna di interpretare una vasta gamma di personaggi.
«Grazie al cielo non esistono molti film su ballerini maschi, a parte “Magic Mike” e “Step Up”», ha affermato divertito su Maxim.
Ora si prepara a tornare al cinema con una parte ne «I Fanstastici Quattro», dove sarà Ben Grimm/La Cosa, un essere dotato di una forza immensa.
Nonostante le sue tante fan, il 29enne non si sente mai a suo agio negli eventi da red carpet.
«Penso sempre che me ne starò in piedi in un angolo da solo», ha sospirato.
Del resto l’attore, nato nel nord est dell’Inghilterra da una famiglia di umili origini, non si è mai sentito particolarmente tagliato per il glamour hollywoodiano. Per questo è sempre rimasto fedele a se stesso e sempre lo rimarrà.
«Sono solo un ragazzo di Billingham che si è trovato a vivere in questo mondo pazzo. Ho ancora l’accento del Teesside e il mio senso dell’umorismo non è mai cambiato. Ma mi piace quest’industria, specie quando parlo con un big degli studios e lo chiamo “amico”», ha concluso sul Telegraph.

http://www.bluewin.ch/it/spettacolo/people/2015/7/19/jamie-bell---sono-quello-di-sempre-.html
Posta un commento