Trapianto di fegato per Lou Reed

Sparito da qualche mese dalla circolazione, solo ora la moglie Laurie Anderson ci conferma che era per gravissimi motivi di salute: "Stava per morire"
Quando aveva cancellato le sue due apparizioni al Coachella ad aprile scorso, e ancora questa settimana quando si è saputo che aveva accettato un patteggiamento per la “banana contesa” con la Andy Warhol Foundation, Lou Reed non aveva commentato i due episodi né di persona né online – soprattutto non aveva dato motivazioni per l’annullamento dei concerti primaverili.
Oggi si scopre che il motivo del suo prolungato silenzio è drammatico: la moglie Laurie Anderson ha confermato al quotidiano londinese The Times che l’ex Velvet Underground è stato costretto a sottoporsi a un trapianto di fegato: "Mio marito ha subìto un grosso intervento chirurgico, che è andato molto bene… Un trapianto di fegato. È una cosa molto molto seria. Stava morendo. Non è una cosa divertente… Non penso che si riprenderà mai al 100% ma sicuramente riprenderà con le sue attività fra qualche mese. Sta già lavorando, facendo t’ai chi. Sono felice. Per lui è una seconda vita."
L’autrice di O Superman non specifica quale condizione clinica abbia determinato la necessità di un intervento importante come il trapianto.
L’ultima apparizione pubblica di Lou Reed risale al 4 marzo scorso, quando era capitato a sorpresa a una celebrazione per il quarantennale di Transformer.
Posta un commento