Noel Gallagher contro la BBC

Dopo Rihanna, Coldplay e U2, stavolta l'ex Oasis se la prende con la celebre radio britannica
Noel Gallagher torna all’attacco e stavolta nel mirino ci mette un’istituzione come BBC Radio1, accusata di non dare spazio alla musica britannica emergente. Vedere Noel scagliarsi in una polemica non è proprio una novità. Negli ultimi tempi l’ex Oasis aveva bacchettato Rihanna (“Ha uno staff di 100 persone, ma a che c… le servono?” ), l’accoppiata U2-Coldplay (“Nei loro show c’è sempre un messaggio sociale, ma non possiamo solo passare una bella serata?"),  per finire poi col prendersela direttamente con Chris Martin (“dice di non aver mai preso droghe in vita sua e penso che sia un idiota. Drogarsi è la cosa più bella dell’essere una rockstar”).
Ora l’attacco a Radio 1, una risposta, secondo molti, ai responsabili dell’emittente, George Ergatoudis e Nigel Harding, secondo i quali la musica dell'ex Oasis era più sul target di Radio1. I due avevano fatto la stessa valutazione anche sui Green Day e Robbie Williams. “Alla Bbc vanno in giro e chiedono all'uomo della strada: ‘cosa pensi di questo album?’. Ma l'uomo della strada ha altro da fare. Ci sono grandi album che stanno uscendo quest'anno, come quelli dei Temples e Jagwar Ma, ma nessuno li sente in radio”. Anche Robbie Williams si era lamentato: intervistato dal quarto canale della BBC, l’ex Take That ha dichiarato che la BBC 1 non promuove a dovere i suoi progetti musicali e che la cosa lo rattrista molto.
Posta un commento