Il 2014 sarà l’anno di Tim Burton

E’ ufficiale: Tim Burton dirigerà il sequel di “Beetlejuice”, film diretto dallo stesso regista nel 1988 e con protagonisti Michael Keaton, Alec Baldwin, Geena Davis, una giovanissima Winona Ryder, Jeffrey Jones e Catherine O’Hara.
Avete mai visto questo film? Se così non fosse (recuperatelo), ecco un riassunto:
I Coniugi Adam e Barbara rimangono vittime di un incidente stradale cadendo con l’auto in un lago. Tornati a casa come se nulla fosse, si accorgono di essere morti perché improvvisamente sono capaci di compiere gesti sovrannaturali. Dopo aver scoperto di essere fantasmi, decideranno di rimanere nella loro casa. Questo soggiorno però finisce presto, perché la casa viene acquistata da una famiglia e loro decidono di spaventarli per mandarli via, non ottenendo però l’effetto desiderato.
Mentre sono nella loro soffitta al sicuro, passa una pubblicità che racconta di Betelgeuse, fantasma poco gentile e grazioso che aiuta i fantasmi a liberarsi degli umani. Adam e Barbara all’inizio non ascoltano, e provano a spaventare i nuovi padroni di casa a modo loro, ovviamente senza successo. All’arrivo dello “spiritello porcello”, molte cose cambieranno!

Il sequel racconterà le effettive vicende della storia 27 anni dopo la precedente. Michael Keaton ha già firmato per vestire di nuovo i panni dello spiritello Beetlejuice, e pare che anche Winona Ryder (17enne all’epoca del primo film) abbia accettato di girare il sequel, annunciando:
“Dovrebbe essere un segreto, ma ci sono buone probabilità che accada. Non sarà un remake, ma un sequel che si svolge 27 anni dopo l’originale. Adoro Lydia, è stata una grande parte di me. Sono curiosa di sapere cosa fa adesso. Non ne avrei mai preso parte se non ci fossero stati Tim e Michael. Li amo”.
La pellicola verrà distribuita dalla Warner e prodotta dalla Geffen Company, come nel primo capitolo, e la sceneggiatura sarà affidata a Seth Grahame-Smith, già collaboratore di Burton in Dark Shadows.
Tim Burton, però, non tornerà solo con Beetlejuice 2: ha infatti appena finito di girare Big Eyes, una film biografico sulla vita di Margaret Keane (interpretata da Amy Adams), illustratrice molto nota negli Stati Uniti degli anni ’50 per i suoi dipinti di personaggi con gli occhi grandi (da qui, appunto, “Big Eyes”), e della vicenda legata a suo marito Walter (Christoph Waltz, premio Oscar 2010 per “Bastardi senza gloria” e premio Oscar 2013 per “Django Unchined”), che per anni vendette i disegni della moglie spacciandoli per suoi. Margaret, resasi conto di quel che stava succedendo, e spinta da un movimento femminista nato proprio in quegli anni, fece causa al marito. La sceneggiatura è stata affidata a Scott Alexander e Larry Karaszewski, che già collaborarono con Burton scrivendo Ed Wood, e che stanno scrivendo la sceneggiatura per un prossimo progetto in stop-motion de “La famiglia Addams“.
Insomma, forse non dirigerà il seguito di “Alice in Wonderland” (e qui mi scappa un grazie a Dio), ma Tim Burton, dopo il flop di Dark Shadows e la riuscita dell’adattamento cinematografico del cortometraggio di Frankenweenie, tornerà al top con due progetti interessanti che speriamo non ci deludano! Le date d’uscita sono ancora un’incognita, Big Eyes dovrebbe uscire in estate, mentre Beetlejuice 2 alla fine del 2014!
Posta un commento