Madonna e Jackson, i loro video tra i 10 più costosi di sempre

Sono costati in tutto più di 41 milioni di dollari e sono stati realizzati dagli anni '90 fino ai primi anni 2000. La classifica dei videoclip più costosi di sempre consegna lo scettro d'oro alla famiglia Jackson, ma il vero podio è di Madonna. La Ciccone si aggiudica il secondo, il terzo e il quarto posto. Resteranno delusi i fan delle clip musicali, perché il progenitore di tutti, "Thriller" di Michael Jackson, rimane alla diciassettesima posizione. Merito del director John Landis, che spese soltanto 1 milione di dollari per mettere la propria firma nella storia della musica
Scream è il video musicale più costoso di sempre. Il regista Mark Romanek spese nel 1995, 7 milioni di dollari che oggi diventerebbero quasi 11 se si conta l'inflazione. Una fortuna per ritrarre i due fratelli Jackson cantare insieme.
Madonna è la vera protagonista di questa classifica con i suoi video che ricordano ai posteri le mille vite interpretate dalla cantante italoamericana. Die another day, Express yourself e Badtime Story occupano il podio, e non solo, della classifica. Costarono 6,1 milioni di dollari il primo e 5 sia il secondo che il terzo.
Dopo 8 anni da Thriller, Michael Jackson incontra di nuovo John Landis, che firma la regia di un altro grande successo del cantante: Black or White. Girato nel 1991 costò 4 milioni di dollari, quasi sette se calcolati rispetto ai tempi d'oggi.
Per chi ama i Guns N' Roses, questo è uno dei video cult. Estranged fu girato nel 1993 e costò 4 milioni di dollari. La particolarità che lo rese celebre fu quella di inserire in sovraimpressione le definizioni del dizionario per la parola che dava il titolo alla canzone.
Anno 1998, regia di Marcus Nispel, il video costò soltanto 2,7 milioni di dollari. La canzone è tristemente famosa per ospitare gli ultimi versi che Notorious B.i.g. registrò prima di morire in una sparatoria nel marzo del 1997.
Il video Too Legit to quit fu un cult degli anni '90. Il ritornello e il gesto che si vedono nelle immagini entrarono nel linguaggio di tutti i giorni dei giovani. Fu diffuso nel novembre del 1991 e costò 2 milioni e mezzo di dollari.
È tutt'oggi tra i video preferiti dei fan di Mariah. Realizzato nel 1999 dal regista nordamericano Brett Ratner, costò  2.5 milioni di dollari,Heartbreaker.
È uno dei video più famosi per i suoi effetti speciali. What's it gonna be è stato diffuso nel 1999 da Hype Williams & Busta Rhymes e per realizzarlo furono spesi  2,4 milioni di dollari. Lo stesso Busta canta assieme a Janet Jackson.
Posta un commento