La dama nera... Coming soon!

Annie Lennox, Nostalgia: tracklist album e videotrailer

Annie Lennox ha scelto di scattare la foto della cover del suo nuovo album, Nostalgia, pochi giorni fa, all'Hollywood Forever Cemetery. E poco fa, ecco arrivare altre anticipazioni e indiscrezioni sul disco che rappresenta il suo comeback ufficiale. Innanzitutto, il produttore è Mike Stevens. L'album sarà rilasciato prima nel formato vinile -il prossimo 30 settembre 2014- e poi fisicamente a partire dal 21 ottobre.
Dodici le canzoni inserito nel disco come rivelato in anteprima da Billboard. Potete leggere la tracklist completa qui sotto.

1. Memphis In June
2. Georgia On My Mind
3. I Cover The Waterfront
4. Summertime
5. I Put A Spell On You
6. Strange Fruit
7. God Bless The Child
8. September In The Rain
9. You Belong To Me
10. I Can Dream, Can’t I
11. The Nearness Of You
12. Mood Indigo

L'ultimo lavoro della cantante britannica risale al 2010,A Christmas Cornucopia, ma è comunque un album natalizio (il primo, nel genere, della sua carriera). Il disco racchiudeva interpretazioni di alcune classiche canzoni natalizie e, in aggiunta, il brano inedito Universal Child, scritto dalla stessa Lennox e pubblicato come primo singolo il 12 ottobre di quello stesso anno. Per promuovere il lavoro, la cantante aveva interpretato il brano ad American Idol nell'aprile 2010. Si tratta del primo lavoro discografico di Annie Lennox per la casa discografica Island Records.


http://www.soundsblog.it/post/297432/annie-lennox-nostalgia-tracklist-canzoni-album

R.E.M. and MTV Release Special 6-Disc Set this November

Plus Monster Tour Merch Blowout Sale... Get Them While They Last!
From the beginning, R.E.M. and MTV have shared a rich history together. In July 1981, the band released its first single, "Radio Free Europe" while a few weeks later the new Music Television network launched and premiered its first music video. From that point forward, thirty years in total, MTV documented everything about R.E.M.: their music, their stories, and ultimately, their decision to disband in 2011.
Now, this entire story, from start to finish, is chronicled in a new six-DVD set, REMTV, that includes live performances, award show highlights, and television appearances, as well as a new documentary about the band and network's mutual history. REMTV will be available on November 24th.
"It occurred to us that there's all this footage of some of the band's absolute career highlights sitting in some MTV vaults in London and New York-- and thanks to a lot of effort and digging and arranging, this is our chance to share that music with various generations of R.E.M. fans in a pretty unique release," said longtime manager Bertis Downs. "And Alexander Young's documentary is a fine way to tell the story of R.E.M. through its various twists and turns, as captured in real time by MTV's cameras-- it has some great funny bits too!"
"This is the first DVD project to unite material from all across Viacom's networks," said Bill Flanagan, EVP of the Viacom Music Group. "Not only are we drawing from the vaults of MTV - domestic and international - but from VH1, Comedy Central, and Nickelodeon. I don't think anyone realized just how much terrific R.E.M. footage we were sitting on. To gather the best of it in one collection is pretty overwhelming. R.E.M. started great, stayed great and ended great - here's the evidence."
Disc one combines R.E.M.'s first and second performances on MTV Unplugged along with the outtakes that debuted earlier this year on the audio release Unplugged: The Complete 1991 And 2001 Sessions . Disc two opens with the band's 1998 VH1 Storytellers performance including two songs--"New Test Leper" and "(Don't Go Back to) Rockville"--previously unaired. Performances from various MTV award shows through the years, as well as the band's 2007 induction into the Rock and Roll Hall of Fame round out the second disc. Two vintage performances from 1983 and 1984 are not to be missed: the first one captures the band on Livewire performing "So. Central Rain" and "Carnival of Sorts (Box Cars)" from 1983, while the next clip showcases five songs from The Cutting Edge in 1984, including a rare cover of Brownsville Station's "Smokin' in the Boys Room."
The next three discs present a trove of rare live performances recorded between 1995 and 2008 in countries around the world. Of the 99 songs that are spread across these three discs, nearly half are unique song titles, offering a deep exploration of the band's live legacy. Especially noteworthy are two massive free concerts filmed for broadcast: Live In Cologne (5/12/01) and R.E.M. Live In Athens, Greece (10/5/08). More than a dozen songs from those shows did not air during the original broadcasts. Both concerts appear here in their entirety for the first time.
Undoubtedly, the heart of this superb collection is the new feature-length documentary, R.E.M. By MTV, included on the final disc. Drawing exclusively on archival events, the film traces R.E.M. and MTV in real time, which makes it feel as exciting and immediate as it did when it was happening. "All the energy and momentum of both the band and the network come roaring through," writes Anthony DeCurtis in the set's liner notes.
R.E.M. By MTV will also premiere simultaneously on VH1 Classic and Palladia later in November, marking its first television run in the United States. Additional information about air dates will be announced on REMHQ and R.E.M. social channels, so please stay tuned.
Special bonus: if you pre-order REMTV from the REMHQ.com store you will receive a code that enables you to download a mono version of the 2003 MTV Sonic Show in Milan, Italy - - not included in the REMTV package.
Monster Tour Merchandise Blowout sale-- Act now while supplies last!

Twenty years ago right now, R.E.M. released Monster, their first album in two years and since there had been no tour for either Out of Time or Automatic for the People, the upcoming tour through 1995 loomed large with anticipation. By the time R.E.M. hit the road in support of Monster, more than five years had passed since the conclusion of the yearlong Green World Tour. R.E.M. kicked things off down under on January 13, 1995, at the Perth Entertainment Centre. All was right with the world again, and through all its well-chronicled fits and starts, including some pretty scary and fraught times, the 1995 tour was truly "the year that was" in the band's history.
And now, on this day, the twentieth anniversary of its release, we're commemorating Monster--the album and the tour in a special way: our R.E.M. Originals merchandise series now includes, while they last, nine Monster tour teeshirts in their original glory just as they were rolled out at various points during the '95 Tour. Yes, fresh from the HQ vaults in Athens straight to you, it's the Monster Tour Blowout Sale: original tour shirts , mint condition, limited quantities, and a piece of R.E.M. history not to be offered again-- once they're gone, they're gone. We hope you like it! Check out the t-shirts below and then gohere to make a purchase.

- Part Lies: Front: Tinfoil Logo | Back: "Part Lies, Part Heart, Part Truth, Part Garbage Tour Shirt; (tour dates on sleeve!)
- Resort: Front: California Bear R.E.M. World Tour 1995 | Back: "New Sights, New Noise" Rimbaud quote
- IF500: Front: Band Photo/Back: IF500 Star | Back (Pure Organic Cotton)
- Green Logo: Front: Rimbaud Quote "New Sights, New Noise" Rimbaud Quote | Back: U.S. Tour Dates
- Burger Flipper: Front: Monster Burger Flipper Guy | Back: R.E.M. Spatula
- Question Mark: Front: R.E.M. ? | Back: Copyright 1995
- Starburst: Front: R.E.M. Starburst w/Arrow; | Back: Band Photo "Cool"
- Bear Postcard: Front: Questioning Bear | Back: MA Postage Meter Stamp June 16, 1995
- Kerouac Bear: Front: Bear image with question mark and Jack Kerouac quote | Back: Tour dates
http://remhq.com/rem-promotions.php

Monica Bellucci, cinquant'anni e non sentirli

L'attrice al giro di boa, sul set di due film. "Sono viva, in salute, ho due figlie che adoro... Cosa volere di più?". Una carriera cominciata nella moda, consacrata dal cinema, e quel ruolo di icona di bellezza che non è mai riuscita a scrollarsi di dosso
PER commentare il traguardo del mezzo secolo sceglie il basso profilo, "sono viva, in salute, ho due figlie che adoro... direi che è un bilancio più che positivo". Come una ragazza qualunque, che bada alle cose concrete e sembra che stia per concludere "...e adesso vi lascio, devo preparare il ragù". Poi uno però se la immagina che quelle cose le dice con quella voce sussurrata, gli occhi che ogni tanto guardano verso l'alto per rincorrere il pensiero, la mano che scosta dal collo una ciocca di quei capelli lunghi neri brillanti e si ricorda che a compiere cinquant'anni non è proprio una come tante. Monica Bellucci soffia su cinquanta candeline e "non sono spaventata", dice, e perché mai dovrebbe. Bellissima sempre, continua a essere considerata una delle donne più desiderate del mondo. Anche dai registi, ora nella sua vita professionale ci sono Emir Kusturica, che l'ha portata con sé fra le rocce sperdute della Serbia ("un luogo magico - dice lei - non c'è neanche il wi-fi") per La via lattea, e Guy Edon che invece l'ha chiamata in Canada sul set di Ville-Marie.
"La prossima intervista sugli anni la farò quando ne sto per compiere 100", ironizza, perché da mesi tutti la cercano e tutti la vogliono per farle dire qualcosa sul giro di boa, magari contarle le rughe, parlare del matrimonio finito con Vincent Cassel, o tornare un po' indietro nel tempo e nei luoghi, a Città di Castello in Umbria, dov'è nata e da dove è partita come modella per poi sedurre gli stilisti più importanti che hanno voluto la sua immagine per rappresentare sensualità, femminilità, mediterraneità. Poi il passaggio in tv (Vita coi figli di Dino Risi) e l'approdo al cinema, La riffa di Francesco Laudadio e I mitici di Carlo Vanzina e la popolarità con Malèna di Giuseppe Tornatore, lì è il sogno erotico di un paesino siciliano che attraverso il grande schermo diventa oggetto nazionale del desiderio. Anche internazionale: nel 1996 gira L'appartamento, di Gilles Mimouni, con Vincent Cassel: è colpo di fulmine che diventa amore vero e matrimonio e diventa anche due figlie, Deva e Leonie. Quattordici anni insieme, la separazione ad agosto dell'anno scorso.
Hai voglia a crescere professionalmente, la sua bellezza è sempre stata più prepotente della bravura, "all'inizio serviva a proteggermi - racconta - è un talento naturale che, come l'intelligenza, ci è stato dato per metterci alla prova. E uno strumento del mio lavoro, ovviamente. Ma se è fine a se stessa può diventare un handicap. L'aspetto seducente rischia di trasformarsi in una maschera che impedisce agli altri di cogliere la tua anima. Non va bene come donna, tantomeno per una donna attrice". Ma negli anni, poi, qualcosa è cambiato da quel sentirsi "solo" icona di bellezza, "ora non ho più paura, mi sento serena. Ho imparato a confrontarmi con gli altri. Sono molto più contenta oggi che quando avevo trent'anni. E poi ho tanta energia , ho voglia di sperimentare, migliorarmi. Continuo dopo quasi venticinque anni ad amare questo mestiere che mi spinge alla ricerca personale". 
Ma nel giorno del compleanno, non mettetevi a cercare profili Facebook o Twitter su cui scatenare la vostra voglia di postare auguri e pupazzetti. "Non sono sui social network, i profili che portano il mio nome sono tutti falsi. Internet è un mondo a parte in cui si vivisezionano le persone. Mi ricorda il parrucchiere di Città di Castello, dove si spettegolava su tutto e su tutti. Mai sopportato, figuriamoci oggi". 
Si mette in gioco, come abbiamo visto di recente, al Festival di Cannes, in Le meraviglie, acclamato e premiato film di Alice Rohrwacher in cui interpreta una fata televisiva, incantatrice di ragazzine di provincia col sogno della celebrità. "Mi è piaciuto dare fiducia ad Alice e sono stata ripagata, quando l'Italia mi chiama per progetti belli così, ci sono sempre. E poi quel film mi smuoveva un po' dentro, sono cresciuta in provincia, molto protetta ma non vedevo l'ora di andare via. È arrivato in un momento particolare della mia vita, mi stavo separando non è stato solo lavoro, ma una bella esperienza umana". Bella anche lei nel film (e fuori), poi va' a sapere, ritocchi o non ritocchi, e un po' chissenefrega. Lei, da cinquant'anni, usa la ricetta di famiglia: "Ricordo sempre quello che mi diceva mia nonna, per essere bella fuori, devi essere bella dentro". E le nonne, si sa, hanno sempre ragione.
http://www.repubblica.it/spettacoli/people/2014/09/30/news/50_anni_bellucci-96973617/

Cher elogia Lady Gaga: "Il disco Cheek to Cheek è un capolavoro"

La pop star lo scrive su Twitter commentando l'album di Lady Germanotta e Tony Bennet
Lady Gaga incassa uno dei più grossi complimenti ed arriva da Cher per la quale l'album in duetto con Tony Bennet "Cheek to Cheek" è "un capolavoro". Cher lo ha scritto su Twitter ed a leggerlo sono stati i suoi 42 milioni di fan.
"Hey ascoltate un po' #CheektoCheek: - si legge sul suo profilo - è davvero un capolavoro eccezionale! È oltre ad ogni limite. Ascoltatelo con mente e orecchie aperte e non ne rimarrete delusi!" Le due pop star hanno collaborato nel 2013 il brano però è rimasto un inedito perché non le ha convinte del tutto. Cher è stata però sempre una sostenitrice di Lady Gaga polemizzando con i fan le danno addosso quando sostiene la più giovane collega. "Le donne devono essere solidali tra di loro e così anche le artiste. Puoi anche essere in competizione con qualcuno ma devi sempre sostenerlo". Cher sta per partire con il suo Dressed To Kill tour con prima data il 15 dicembre da New York.
http://www.tmnews.it/web/sezioni/top10/cher-elogia-lady-gaga-il-disco-cheek-to-cheek-e-un-capolavoro-20140929_163051.shtml

Dom Howard: «7 giorni al nuovo disco dei Muse»

Dominic Howard, batterista dei Muse, ha inaugurato in questi giorni il suo profilo Instagram. E fin qui non ci sarebbe niente di curioso, se non fosse che la descrizione che ha scelto fa riferimento al nuovo e attesissimo album della band.
"7 days countdown to album number 7", dice il testo, ovvero "Conto alla rovescia di sette giorni per il settimo disco". Ora, a meno che i Muse, sulla scia di Beyoncé e Thom Yorke (che hanno diffuso i loro ultimi lavori a sorpresa), non abbiano in mente qualcosa, è probabile che l'annuncio di Howard faccia riferimento all'ingresso della band in studio, al limite alla release di un primo singolo (dato in effetti per probabile per Natale 2014).
La scorsa settimana, in un Q&A su Twitter, il frontman della band, Matt Bellamy, aveva descritto il successore di The 2nd law (2013) come caratterizzato da assoli di chitarra e da temi quali l'ecologia, il "gap empatico" e la Terza guerra mondiale. In più, in scaletta dovrebbe esserci un sequel del brano Citizen erased, tratto da Origin of symmetry, LP del 2001.
http://www.labottegadihamlin.it/news/10475-tra-sette-giorni-arriva-il-nuovo-disco-dei-muse.html

Alanis Morissette: “Dopo il successo non ho riso per due anni”

Il successo? È stato un trauma, parola di Alanis Morissette. La cantante canadese, autrice di "Jagged Little Pill", infatti, ha confessato tutta la difficoltà del diventare famosi in un'intervista a Oprah Winfrey.
Chi non ha mai provato cosa significa la fama forse non potrà capire facilmente cosa significa dover dire addio alla propria privacy e diventare, improvvisamente, “quello da guardare” e non più colui che guarda. L’ha ribadito pochi giorni fa Alanis Morissette in un’intervista data a Oprah Winfrey: “Dopo il successo non ho riso per due anni”. La cantante canadese, infatti, ha raccontato il trauma del successo, lei che negli anni ’90 passo da essere una cantautrice che si esibiva in piccoli locali canadesi agli stadi pieni di tutto il mondo. L’inizio di tutto fu il suo trasferimento a Los Angeles e l’uscita di “Jagged Little Pill” che la scaravento nel gotha della musica mondiale senza che fosse preparata agli enormi cambiamenti che questo avrebbe comportato: “Suonavamo in posti da 100 posti a sedere e dopo negli stadi. Insomma da 0 a 100 in 3,5 secondi”.
Critiche eccellenti, 4 Grammy Awards e 33 milioni di copie vendute, facendola la prima donna a vendere così tanto con un album di debutto: “Quello che so è che ero una persona che amava sedersi a guardare le persone e dopo, all’improvviso, diventai io quella da guardare. E questo fu sconvolgente”. la cantante canadese continua ricordando come questo influì sulla sua psich e, oltre, a non ridere per due anni, dice, le comportava problemi materiali, come quello dei fan che entravano nella sua camera d’albergo lasciandole bigliettini e prendendo cose sue.

http://music.fanpage.it/alanis-morissette-dopo-il-successo-non-ho-riso-per-due-anni/

Ricercatori del Muse scoprono 27 nuove specie animali in Africa orientale

„E' stato recentemente pubblicato dalla rivista Diversity and Distribution l'articolo redatto dal team di Bioodiversità tropicale che ha scoperto 27 specie di invertebrati nuove alla scienza nelle foreste tra Kenya e Tanzania dove il museo opera dal 1998“
„La presenza del Muse in Africa orientale risale al 1998 con la creazione della sezione Biodiversità tropicale dell'allora Museo Tridentino di Scienze Naturali. La missione è stata ufficializzata nel 2008 e prosegue all'interno delle attività di ricerca dell'attuale Muse. Recentemente il team internazionale di ricercatori coordinati dal museo trentino ha presentato, con un articolo apparso sulla prestigiosa rivista scientifica "Diversity and Distributions", 27 nuove specie di vertebrati scoperte nella zona dell'Eastern Arc, la catena montuosa che si estende tra il Kenya meridionale e la Tanzania, coperta di foreste defnite, per numero di specie presenti, le "Galapagos d'Africa". Anche grazie a ricerche come questa la zona è candidata a diventare patrimonio dell'umanità Unesco. “
http://www.trentotoday.it/cronaca/muse-27-specie-africa-tanzania.html

Radiohead: in attesa del nuovo album, ecco Polyfauna

Il fatto che i Radiohead in questo mese iniziassero a lavorare di nuovo insieme è risaputo.
J. Greenwood, a quanto scrive il The Guardian, è profondamente cambiato in seguito all’esperienza con la London Contemporary Orchestral, ma è pronto a mettere in secondo piano i suoi progetti di musica classica per tornare in studio con i vecchi compagni.
Thom Yorke torna da un tour mondiale con gli Atoms for Peace e dopo aver congedato il suo nuovo amico di merende, Flea dei Red Hot, con un entusiastico “al prossimo disco”,  è anche lui pronto a tirare giù nuove idee per il nuovo lavoro radioheadiano.
Idem gli altri.
Philip Selway ha provato un timido solo-debut con una ballad stiracchiata e anche un po’ vecchia: “It will end on tears”, che ricorda lo stile  Coldplay (quelli belli però); ma ora è pronto a fare di nuovo sul serio.
Il fratello di Jhonny, Colin, Dio solo sa cosa fa mentre non suona con i Radiohead: nel 2008 suona il basso per James Lavino, compositore di colonne sonore, poi silenzio e tanta beneficenza. L’anno scorso ha addirittura provato a farsi coraggio e si è fatto vedere mentre faceva una performance da solo, mobilitando una parte della stampa inglese; è però dalla sua solita risolutezza che viene fuori per la prima volta il tante atteso annuncio: “A settembre, torniamo in studio per un nuovo album dei Radiohead”.
L’attesa però non è vana e, con il tipico sentimento di passione per la tecnologia che li contraddistingue, lanciano sui mobile store un’app con cui i fan possono gingillarsi.
L’app si chiama Polyfauna ed è un progetto che i Radiohead hanno sviluppato con la Universal Everything, sotto la guida di Stanley Donwood, l’artista che li accompagna da sempre disegnando le copertine dei loro album.
Completamente in sintonia con la filosofia musicale iniziata con Kid A nel 2001 e portata avanti dagli album successivi, l’app consiste in un gioco di immagini, disegni, colori e atmosfere che cambiano a seconda del giorno, il tutto accompagnato dalla loro musica minimalista e ricca di ricerca sonora.
Carina, non eccezionale: subito si mostra di facile fruizione e poi si rivela noiosa e ripetitiva.
Alcuni addirittura pensavano che l’applicazione fosse un mezzo per il debutto di una canzone inedita con il fine di lanciare l’album in arrivo, e invece no.
Le tracce che si susseguono, mentre le strane creature animano i paesaggi psichedelici, non sono altro che un remix e una rielaborazione in post produzione fatta sulle single-tracks del singolo di Kings of Limbs, “Bloom”.
I Radiohead lasciano dunque spazio ai rumors e lasciano i fan un po’ sulle spine perché l’app è simpatica, ma non sufficiente a placare la curiosità e lo strepito dei fan che digiunano di novità dal febbraio del 2011.
Sul sito ufficiale dei Radiohead, Thom Yorke annuncia un update dell’app.
Quello che sicuramente ha del sapore vintage in questa faccenda è che la band, pur muovendosi intelligentemente fra le tendenze di promozione e interazione con i fan che vanno di moda oggi (l’app mobile non è una novità, prima dei Radiohaed già da Lady Gaga, One Direction e altri), ha posto l’attenzione ancora sulla composizione musicale e sull’innovazione dei suoni (come già con “Ok Computers”, 1997) piuttosto che sulla campagna di marketing e web-marketing che solitamente precede l’uscita di un lavoro di ogni grande nome della musica.  Aspettiamo comunque per parlare, sperando che la loro discrezione sia ancora una volta sinonimo di genialità.
http://retroonline.it/25/09/2014/life/spettacolo-life/radiohead-nellattesa-del-nuovo-album-ecco-polyfauna/

Madonna, Mnek definisce "cattivo" il nuovo disco

Mnek ha collaborato con la Regina del Pop per la registrazione del nuovo album che uscirà ad ottobre 2015
Il nuovo album. Madonna ha creato una vera e propria squadra per la realizzazione del suo nuovo album. Tra i collaboratori c'è anche Mnek, cantautore e produttore inglese ma di origini nigeriani, che ha definito “cattivo” il nuovo disco della regina del pop. Il cantante ha collaborato attivamente all'album che vede anche la collaborazione di Diplo per le registrazioni che sono avvenute nell'agosto scorso. Madonna ha deciso di collaborare con diversi artisti (come Diplo appunto, i Disclosure ed Avicii, ndr) nel tentativo di realizzare un disco che la riporti al vertice delle classifiche. Nel corso di un'intervista con Digital Spy, Mnek ha parlato del suo lavoro con Madonna: “Si è tutto vero, ho incontrato Madonna ed abbiamo lavorato insieme. E' stato un momento fantastico e sorprendente. La canzone che ho realizzato con lei è davvero cattiva, maligna. E sono davvero entusiasta del prodotto finale. Credo che tutto stia funzionando alla grande. Diplo sta facendo un lavoro eccellente ed ovviamente anche Madonna. Credo che il risultato finale sarà davvero entusiasmante”.
Lavoro solista. Ma dopo la collaborazione con Madonna che porterà prestigio e visibilità, Mnek è intenzionato a concentrarsi sulla sua carriera: “E' arrivato il momento per me di rimettermi a lavoro sul mio progetto. Il lavoro procede alla grande e sono contento di quello che stiamo facendo, credo che la pubblicazione arriverà nel corso dell'estate del prossimo anno”.
http://www.105.net/musicbiz/news/tipo/magazine/titolo/madonna-mnek-definisce-cattivo-il-nuovo-disco

Carmen Consoli: nuovo album il 20 gennaio 2015, tour dal 2 marzo

Mancava solo lei. La musica è una grande festa collettiva, più che ai regali e ai palloncini colorati, si dà importanza agli invitati, sono loro i veri protagonisti. Carmen Consoli è la ‘Cantantessa’ per eccellenza e, dopo che tempo fa aveva dichiarato al quotidiano “La Sicilia” che la sua nuova raccolta di inediti sarebbe stata disponibile in autunno, oggi ha scelto Facebook per comunicare direttamente ai fan tutte le novità. Con rinnovato (e contagioso) entusiasmo. L’autunno passa il testimone all’inverno, infatti sarà gennaio 2015 il periodo della ripresa effettiva, con la (quasi) ufficiale uscita del suo nuovo album di inediti, al quale (dal 2 marzo) farà seguito un tour internazionale, con partenza da Parigi. Ecco, dopo l’immagine ‘a corredo’, il messaggio che Carmen ha postato poco fa sulla sua pagina Facebook…
NO, SIGNOR CENSORE, NON VOGLIO GIUDIZI SULLA MIA CONDOTTA MORALE, MA – EFFETTIVAMENTE – È TRASCORSO GIÀ UN LUSTRO…”. ‘Sono trascorsi cinque anni dalla pubblicazione del mio ultimo disco. Cinque anni: un lustro, il lasso di tempo che – nell’Antica Roma – intercorreva tra un censimento e l’altro. Era un tempo per contarsi, per contare le ricchezze, per contare le strade percorse e quelle ancora da percorrere…
È passato un lustro dalla pubblicazione del mio ultimo disco e… è bello contarci perché siamo di più in famiglia. Questa è la mia più grande ricchezza e felicità. Durante questi anni, ho battuto nuove strade artistiche, insieme a Carlo ho intrapreso un nuovo viaggio, meraviglioso, e questo viaggio mi sta portando gioia ed energia infinite: una piccola magia. L’ho scritto. E’ tutto qui, sulle corde della mia chitarra, sulle righe del mio taccuino. Tra pochissimo, sarà anche nelle casse del mio stereo. Il mio nuovo lustro inizia il 20 gennaio, il mio nuovo viaggio parte il 2 marzo da Parigi. Vi aspetto. Carmen”.
Finalmente Carmen!
Un grande ritorno, insomma, che darà una scossa alla scena musicale italiana. Carmen Consoli pubblicherà il suo nuovo album a Gennaio: nessuna anticipazione in più rispetto a quanto dichiarato da lei stessa pochi minuti fa. Top secret il titolo, la track list e la copertina. Una cosa però è certa: il pubblico è ansioso di ritrovare la sua beniamina, dopo i 5 anni trascorsi dall’ultimo lavoro, Elettra. Anni molto intensi che hanno regalato alla cantautrice anche la gioia della maternità. Possiamo dirlo: Siamo felici!
http://velvetmusic.it/2014/09/24/carmen-consoli-annuncio-album-tour-2015/

Vincent Cassel protagonista di Un moment d'égarement

L'attore torna al lavoro con Jean-François Richet dopo il dittico Nemico pubblico n. 1
Sarà Vincent Cassel il protagonista di Un moment d'égarement, nuovo film di Jean-François Richet. L'attore e il regista tornano a far coppia dopo il dittico Nemico pubblico n. 1, L'istinto di morte e L'ora della fuga. Il progetto, in fase di riprese in Corsica, è il remake della commedia drammatica scritta e diretta nel 1977 da Claude Berri. Nel cast, anche François Cluzet e le giovani Lola Le Lann e Alice Isaaz.
Prodotto da Thomas Langmann per La Petite Reine Production, Un moment d'égarement racconta di due amici d'infanzia, Antoine e Laurent, che con le figlie di 17 e 18 anni vanno in vacanza in Corsica. Laurent si lascia sedurre dalla figlia di Antoine, ma oserà ammetterlo? Richet è attualmente in post-produzione con Blood Father, thriller con Mel Gibson; Cassel ha invece concluso da poco le riprese di Rien ne sert de courir di Maïwenn e Il racconto dei racconti di Matteo Garrone.
http://www.play4movie.com/it/Anticipazioni/Vincent-Cassel-protagonista-di-Un-moment-d-egarement-1344

50 VOLTE MONICA

La Bellucci compie 50 anni. Da modella ad attrice, il bilancio di una vita.
Scattano il 30 settembre 2014 i 50 anni di Monica Bellucci una delle icone di bellezza made in Italy. Due figlie, un ex marito come Vincent Cassel alle spalle, Monica è soddisfatta delle sua vita. Ex modella è sbarcata nel cinema dove è stata consacrata una delle donne più affascinanti di Hollywood con il  film Dracula del 1992 diretto da Coppola.
L’AMORE SUL SET
Due anni dopo è stata scelta per affiancare Vincent Cassel nel thriller, L’appartamento con  cui ha ottenuto la nomination ai César come miglior promessa femminile. Sul set la Bellucci ha trovato anche l’amore e non solo la fama. Con Cassel  si è sposata infatti nel 1999, ma non ha sacrificato la sua carriera. Anzi. Nel 2000 è stata  la protagonista del film di Giuseppe Tornatore Malèna . Un anno più tardi ha fatto gridare allo scandalo per le sequenze del suo stupro in Irréversible.
DA UNA PROVOCAZIONE ALL’ALTRA
E la sua Maria Maddalena nel discusso La passione di Cristo firmato da Mel Gibson ha commosso il grande pubblico.
Provocare è uno dei suoi hobby preferiti, tanti che nel 2007  è la protagonista del film Manuale d’amore 2 - Capitoli successivi, di Giovanni Veronesi. Sul set con lei il giovane Riccardo Scamarcio. Qui lei interpreta il ruolo di un’erotica fisioterapista e la scena d’amore fra i due su una sedia dell’ospedale crea scompiglio. Gli utlimi anni sono intensi sotto il profilo professionale fino al 2014 dove la Bellucci è nel cast de Le meraviglie di Alice Rohrwacher, presentato al 67° Festival di Cannes.
http://letteradonna.it/154021/monica-bellucci-compie-50-anni/

Charlotte Gainsbourg insieme a Current/Elliott

Icona di eleganza, come i suoi celebri genitori Jane Birkin e Serge Gainsbourg, l’attrice e cantante francese Charlotte Gainsbourg è stata scelta dal marchio Current/Elliott per una capsule collection definita iconic-chic




Il brand, che per primo ha lanciato i jeans boyfriend fit anni fa, mette ancora una volta il denim al centro della collezione ma questa volta, grazie alla collaborazione di Charlotte Gainsbourg, rivisita i jeans così come tutti gli altri capi icona di un armadio femminile.
I vestiti infatti sono basic-chic: t-shirt a tinta unita o a righe, camicie buttondown, bluse a collo alto e tra i capi spalla il parka e il chiodo in pelle. L’attrice ha dichiarato di essersi subito calata nella parte, soprattutto per il suo amore per il denim, da lei definito un tessuto capace di esprimere la personalità di chi lo indossa.
D’altro canto il brand, attraverso la figura del CEO Serge Azria, lancia l’iconic-chic collection definendola non una linea vasta, ma un sample dei pezzi must del guardaroba femminile, resi semplicemente migliori.
http://www.ilmessaggero.it/MODA/SHOPPING/current-elliott-charlotte-gainsbourg-iconic-chic/notizie/895108.shtml

LANA DEL REY ANNUNCIA DUE CONCERTI IN UN CIMITERO

Lana Del Rey ha annunciato due concerti il 17 e 18 ottobre. In un cimitero. Sia chiaro: non un cimitero qualsiasi. L’Hollywood Forever Cemetery è il luogo dove riposano le star del cinema e del mondo dello spettacolo americano. Recentemente Lana Del Rey aveva cancellato delle performance per BBC Radio 1 e Virgin Radio France a causa di problemi di salute.
http://www.deejay.it/news/lana-del-rey-annuncia-due-concerti-in-un-cimitero/399610/

Arriva la "Barbie-Madonna": bufera su due artisti argentini

Pupazzi ispirati alle bambole della Mattel: ma i soggetti sono Gesù, Mosè e altre figure religiose
Gli artisti del gruppo "Pool and Marianela" assicurano di non avere alcun intento offensivo, ma la vista delle Barbie ispirate alla Madonna e ai santi ha turbato più d'uno, in Argentina. Nell'ambito della mostra "Barbie, la religione di plastica" organizzata a Buenos Aires, alcuni artisti argentini hanno esposto bambole ispirate ai giocattoli della Mattel rivisitate in salsa religiosa.
Così sono comparse Barbie ispirate alla Vergine di Guadalupe, tra le più venerate in tutta l'America latina, alla Madonna di Fatima, ai Santi (Rocco, Sebastiano, Giorgio, Lucia...), a Mosè e allo stesso Gesù Cristo - questi ultimi in versione Ken. L'esibizione, in programma nella capitale argentina a partire dall'11 ottobre, per la verità include anche figure sacre per altre religioni, come l'Islam, il Buddhismo e l'Ebraismo.
Parlando con il messicano El Universal, gli artisti assicurano di aver avuto problemi solo con la bambola dedicata alla "Difunta Correa", una figura mitica semi-pagana venerata da larghi strati della popolazione in Argentina e in Cile.
In realtà in moltissimi, all'interno del Paese sudamericano come all'estero, sono rimasti interdetti di fronte alla vista della Barbie vestita con paramenti e simboli della Madonna di Guadalupe, o al Cristo di plastica con tanto di Croce e perizoma intorno ai fianchi.
Gli autori dell'opera garantiscono di non voler urtare la sensibilità religiosa dei fedeli cattolici, né di quelli di altre religioni: questo il motivo per cui, ad esempio, non è stato dedicato un bambolotto a Maometto, la cui figura, per gli islamici, non si può riprodurre. Inoltre comunicano aver ricevuto richieste di commercializzare il prodotto sia in Argentina, che in Cile, Spagna ed Inghilterra. Le bambole, però, non sono state pensate per la vendita all'ingrosso, e così "esiste un solo esemplare per ciascun pezzo".
http://www.ilgiornale.it/news/mondo/arriva-barbie-madonna-bufera-su-due-artisti-argentini-1053716.html

Matt Bellamy: temi ecologici e assoli di chitarra nel nuovo album dei Muse

I Muse, come noto, sono da qualche mese al lavoro per assemblare il loro nuovo album - ovvero il settimo della loro discografia, il successore di "The 2nd law". Stando a quanto detto, all'inizio di quest'anno, dal batterista Dom Howard, i piani non sono ben definiti, ma la band non esclude un'uscita prima della fine dell'annata - altrimenti il tutto slitterà al 2015.
Ma alcuni dettagli più precisi sulla natura del nuovo materiale sono arrivati di recente proprio dal frontman Matt Bellamy, che si è prestato a una session di "domanda e risposta", su Twitter, durante cui si è confrontato coi suoi fan.
Innanzitutto - a quanto pare - Bellamy ha cambiato idea sugli assolo di chitarra e parlando del nuovo album ha twittato che sarà costretto a contraddire i commenti che ha fatto in passato a riguardo degli assolo. All'epoca aveva detto che non sono "cool", ma probabilmente ha deciso che non è più così.
Un approccio che, in effetti, si avvicina a quanto dichiarato da Bellamy stesso qualche mese fa: "Ho questa sensazione molto forte che il prossimo album dovrà essere qualcosa che si spoglia degli orpelli addizionali con cui abbiamo fatto esperimenti negli ultimi due dischi, l'elettronica, la musica sinfonica e le orchestrazioni".
http://www.rockol.it/news-635463/muse-nuovo-album-assoli-chitarra-temi-ecologici-matt-bellamy#

Lupin4th & S. - 11:20pm

Coldplay: iHeartRadio Music Festival, il video dell'esibizione

Anche i Coldplay hanno partecipato all’iHeartRadio Music Festival, proponendo cinque brani, tra cui “A Sky Full of Stars” e “Ink”, tratti dall’ultimo lavoro in studio.
Grande successo per l’iHeartRadio Music Festival, andato in scena il 19 e 20 settembre a Las Vegas: l'’evento è stato organizzato dalla radio online statunitense iHeart e nel 2014 è giunto alla sua quarta edizione. Tra i vari artisti che sono saliti sul palco troviamo Ariana Grande, One Direction, 5 Seconds of Summer, Macklemore, Iggy Azalea e i britannici Coldplay, che hanno avuto un pubblico d’eccezione: Jennifer Lawrence ha infatti raggiunto Chris Martin nel backstage dell’iHeartRadio Music Festival. La band si è esibita sulle note di cinque successi della carriera, a partire da “Clocks” brano estratto dall’album “A rush of blood to the head”, per poi passare a “Viva la Vida”, “Paradise”, “A Sky full of stars” e “Ink”. L’ultimo brano è stato inserito a sorpresa nella scaletta, sostituendo "True Love", ultimo singolo estratto da “Ghost Stories”. Fan e addetti ai lavori sono certi che “Ink” sarà il prossimo singolo estratto.
In recenti interviste il leader dei Coldplay Chris Martin ha dichiarato che la band è già al lavoro sul prossimo album, a cui farà seguito un massiccio tour mondiale, che non c'è stato invece per "Ghost Stories". L'ultimo album è stato infatti accompagnato da un mini-tour di otto date che ha toccato le principali città mondiali in location dalla capienza decisamente ridotta: Londra, Parigi, Tokio, Los Angeles. Lo stesso Chris Martin durante diverse interviste con emittenti radiofoniche statunitensi ha spiegato le motivazioni della scelta: "Una delle ragioni per cui abbiamo abbandonato il tour massiccio è stata la volontà della band di rompere la classica routine di andare in tour ogni anno. Lo abbiamo capito e avrà senso per gli altri quando torneremo con il prossimo tour mondiale, sicuramente tra due anni".
http://www.melty.it/coldplay-iheartradio-music-festival-il-video-dell-esibizione-a133911.html

Guendalina Goria, dall'Isola dei Famosi al set con Vincent Cassel

Dalle bianche spiaggie dell'Isola dei Famosi al set cinematografico il passo non è dei più brevi, ma Guendalina Goria, figlia di Mariateresa Ruta e del giornalista sportivo Amedeo Goria, è riuscita nell'impresa.
La bionda 26enne, che nel 2010 ha preso parte alla settima edizione del survivor reality di Rai 2, ha ottenuto un ruolo nell'ultimo film di Matteo Garrone, il regista napoletano conosciuto a livello internazionale per avere firmato 'Gomorra'. 'Tale of Tales', questo il titolo del progetto, è l'adattamento cinematografico di 'Lo cunto de li cunti', raccolta di novelle in napoletano pubblicate da Giambattista Basile tra il 1634 e il 1636, le cui riprese si sono tenute la scorsa primavera in Italia.
Nel cast del film, primo in inglese per il regista, ci sono Salma Hayek e Vincent Cassel, l'affascinante attore francese noto anche per essere stato per 14 anni il marito di Monica Bellucci, da cui si è separato nell'agosto 2013. Proprio con lui la Goria ha condiviso il set girando una scena piccante in cui Cassel sbuca da sotto le sue ampie gonne per afferrarla e baciarla appassionatamente, un ricordo che ancora oggi fa sorridere la giovane attrice: "Peccato sia andato bene il primo ciak - ha scherzato in un'intervista al settimanale Leggo - è così bello e bacia talmente bene, che l’avrei rifatta mille altre volte".
Per vedere come se la sia cavata la Goria su un set internazionale che oltre a Cassel e alla Hayek conta anche star come John C. Reilly, Stacy Martin (nuova musa di Lars Von Trier, che l'ha voluta in 'Nymphomaniac') e gli italiani Alba Rohrwacher e Massimo Ceccherini, bisognerà attendere il 2015, quando l'ironico e divertente affresco del periodo barocco firmato da Garrone arriverà nei cinema.
https://it.tv.yahoo.com/blog/zapping/guendalina-goria--dall-isola-dei-famosi-al-set-con-vincent-cassel-153147788.html